Il Lacryma Christi (o Lacryma Christi del Vesuvio, o Vesuvio) è uno dei vini campani prodotti alle pendici del Vesuvio, la cui origine, come accade per i migliori vini italiani, si perde tra storia e leggenda. Secondo il disciplinare il Lacryma Christi può essere bianco rosso o rosé.

Il nome Lacryma Christi infatti, deriva da una leggenda che narra che Lucifero, l’angelo cacciato per le sue nefandezze dal Paradiso, rubò dispettosamente proprio un pezzo del Paradiso e appena completato il furto, sprofondò poi nelle viscere dell’Inferno lasciando dietro di sé una voragine da cui sorse il Vesuvio. Si dice che Gesù, riconoscendo nel Golfo di Napoli il Paradiso rubato, pianse lacrime copiose e dalle sue lacrime nacquero i vigneti di questo vino. Il Lacryma Christi rosso ha un bel colore rosso rubino e un carattere deciso e rotondo, dato dall'unione di Piedirosso (noto come Per e' Palummo) e Aglianico.

  • Dal nome prestigioso e dall’origine leggendaria, ottenuto dal vitigno Piedirosso e Aglianico questo rosso campano proviene da vigne coltivate nell’area vesuviana ricca di cenere. Nasce così un rosso estremamente interessante, caldo, di grande struttura e morbidezza, dotato di tannini fini, con note fruttate e speziate al palato. Ideale a tutto pasto, predilige abbinamenti con primi piatti saporiti quali paste o polente con sughi di carne; con sapori forti per cui, oltre alle carni rosse, magari in lunga cottura,ben vengano cacciagione e selvaggina.

    • Annata: 2016 Vitigni: piedirosso 80%, aglianico 20%     

    • Alcol: 13% Formato: 0.75l Tipologia: Rosso   

    • Temperatura di servizio: 14/16 °C       

      • Abbinamenti: Carni alla brace e formaggi stagionati, zuppe di legumi, polenta al sugo, tartufi.

articoli Correlati